Aggiornamenti

Tutte le novità

 
2023 EDITION
30/11/2023
BCC Innovation Festival: è arrivato il momento dell’international networking per i vincitori.

Il progetto BCC Innovation Festival avanza per i vincitori del Festival Day, ed è arrivato al momento dell’international networking.

Negli uffici di Dentons a Milano, in Piazza degli Affari, si è tenuto infatti l’International Networking Day del BCC Innovation Festival, il programma lanciato dal Gruppo BCC Iccrea nel novembre dell’anno scorso e arrivato alla seconda edizione. Un’iniziativa, quella del Festival, avviata con il supporto del partner di consulenza strategico Knowledge Institute e dedicata a individuare in sinergia con le 116 BCC del Gruppo le più brillanti iniziative che coniugano innovazione, territorio e gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.

Allo scorso Festival Day, svolto il 15 giugno presso l’Università La Sapienza di Roma, sono state 5 le iniziative decretate vincitrici del percorso del BCC Innovation Festival che prevede, da quel momento e per chi è stato selezionato, una fase iniziale di incubazione o di accelerazione di 3 mesi del valore di oltre 30.000 euro per lo sviluppo delle idee imprenditoriali, anche grazie al contributo degli sponsor e dei partner dell’iniziativa.

L’incontro di networking è stato poi il nuovo step dell’articolato programma promosso dal Gruppo BCC Iccrea e che vedrà, come momento finale all’inizio del 2024, l’Investor Day con fondi di investimento e business angel.

L’international networking del BCC Innovation Festival è stato quindi l’occasione per 3 dei 5 vincitori del Festival Day di presentarsi a un gruppo di Camere di Commercio estere per mettere a fattor comune i percorsi di crescita già concretizzati e le opportunità di business che possono realizzarsi all’estero, in base agli ambiti operativi di ciascun progetto.

Nel dettaglio, durante l’incontro sono stati presentati i progetti Arzanya (che mira ad avviare una piattaforma di drug discovery che, con un processo innovativo supportato dall’intelligenza artificiale, offre delle soluzioni sostenibili nell’individuare farmaci di nuova generazione), Etrash (che si propone di incrementare la raccolta differenziata attraverso un cestino smart per i rifiuti); Ponics (sviluppato per portare nelle abitazioni Pag. 2 di 3 di privati, negli istituti, negli hotel e nelle aziende agricole innovative nuove tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale con impianti acquaponici).

Tra i vincitori del Festival Day di giugno scorso, oltre ai 3 progetti che sono intervenuti durante la giornata, sono annoverati anche Packo (iniziativa avviata per abbattere lo spreco di imballaggi, offrendo alle piattaforme e-commerce una soluzione innovativa di materiale riciclato e riutilizzabile, quindi sostenibile e circolare) e un quinto progetto chiamato Insieme.coop (con cui si è elaborato il marketplace tra aziende cooperative e che, pur non risultando formalmente vincitore, si è visto assegnare il premio Speciale per la Territorialità).

Dall’altra parte le Camere di Commercio presenti sono intervenute per rappresentare gli scenari internazionali e le possibilità da percorrere fuori dai confini nazionali per le iniziative vincitrici.

Un pomeriggio di lavoro intenso e che ha lasciato diversi spunti di approfondimento per i 3 team dei relativi progetti dando loro l’opportunità di accreditarsi presso gli esperti delle Camere di Commercio.

“Siamo soddisfatti del percorso del BCC Innovation Festival, che con questo appuntamento strategico insieme ad alcune Camere di Commercio internazionali fa un passo ulteriore verso l’investor day – ha commentato Andrea Coppini, Responsabile Digital Innovation & Multichannel del Gruppo BCC Iccrea – con le iniziative selezionate durante il Festival Day stiamo completando un percorso sfidante e di profonda crescita per raccogliere risorse necessarie affinché i progetti si consolidino come aziende innovative competitive sul mercato”.

“Knowledge, nel suo impegno di advocacy e in occasione del BCC Innovation Festival, un evento senza precedenti nel contesto bancario italiano, – ha commentato Massimo Bernardo, General Manager di Knowledge Institute – si dedica al potenziamento delle relazioni internazionali e al supporto delle startup. L'obiettivo principale è duplice: attirare investitori e promuovere le eccellenze italiane, trovando un perfetto equilibrio nel connubio tra le BCC e i progetti partecipanti sulle diverse aree territoriali. Questa iniziativa mira a consolidare la presenza internazionale, non solo per stimolare l'interesse degli investitori, ma anche per mettere in luce le peculiarità e le innovazioni emergenti nel contesto economico italiano”.

“L’evoluzione del Fintech e le sue industry, sia dal punto di vista legislativo-regolatorio, sia di mercato, ci portano a superare i confini nazionali per aprirsi ad altre aree del mondo, insieme quindi e grazie al supporto delle camere di commercio straniere – ha aggiunto Maurizio Bernardo, Presidente di Assofintech e Senior Advisor di Dentons –. L’International Networking Day offre una opportunità unica per le start up italiane vincitrici del percorso del BCC Innovation Festival di affrontare la sfida della finanza alternativa e innovativa, ospitate da uno studio internazionale con un’area dedicata al Fintech, segmento strategico dell’economia globale”.

“È ormai chiaro che l’innovazione tecnologica sta spingendo la nascita di nuove imprese e la crescita di quelle che hanno iniziato ad implementare le soluzioni high- Pag. 3 di 3 tech. Le istituzioni hanno lavorato molto per affermare un ambiente favorevole all’evoluzione delle imprese in una direzione che, grazie alle soluzioni in parola, possa assicurare la sostenibilità finanziaria ed ecologica delle iniziative imprenditoriali. Ciò favorisce anche l’attrattività delle nostre imprese rispetto alle scelte di investitori attenti ai profili ambientali e sociali, oltreché ai ritorni finanziari. Anche in Italia il Fintech e la finanza sostenibile si stanno sviluppando con entusiasmo, ma la competizione globale richiede uno specifico impegno alle imprese, oltre a partner bancari che possano accompagnarle verso il successo nel mercato internazionale”, ha concluso il prof. Valerio Lemma, of Counsel di Dentons e ordinario di diritto dell’economia nell’Università G. Marconi di Roma.